Test di valutazione

Settembre 30, 2017

 

 

1) TEST DI VALUTAZIONE FUNZIONALE:

 

  • FMS TEST

L’FMS TEST  si basa sull’esecuzione di sette test che ricalcano alcuni pattern motori che caratterizzano i programmi motori acquisiti durante l’età neonatale.l’ utilizzo dell’FMS TEST consente di evidenziare deficit di mobilità, equilibrio,asimmetria durante l’esecuzione dei gesti dinamici che se non risolti possono causare un calo di prestazione o un elevato rischio di infortunio. Le indicazioni derivanti dall’FMS sn utili a coaches e ad allenatori per sviluppare un programma di prevenzione mirato e per incrementare il controllo e la stabilità del movimento.

 

 

  • Y BALANCE TEST

L’Y Balance test viene effettuato con l’ausilio di un semplice strumento costituito da tre segmenti (si tratta di tre aste che fungono da rotaie) disposti appunto a Y. e

–   si tratta di un test monopodalico (azione di una sola gamba per volta) che consente di mettere a confronto i comportamenti dei due arti inferiori e di evidenziare eventuali differenze in termini di forza, mobilità, equilibrio, tenuta ecc.

–  è costituito da movimenti multidirezionali come avviene nella maggior parte dei gesti tecnici specifici di diverse discipline sportive

– la valutazione soggettiva basata sulla semplice osservazione del comportamento degli atleti durante il test viene ad essere confortata dai dati oggettivi delle misurazioni

 

 

 

2) TEST ANTROPOMETRICI

 

  • PLICOMETRIA

Valutazione della percentuale di massa grassa attraverso l’utilizzo di un plicometro.

 

  • MISURA R.O.M. ARTICOLARE

 

  • MISURA CIRCONFERENZE MUSCOLARI

 

 

 

3) TEST DI FORZA MUSCOLARE

 

A CATENA  APERTA:

 

  • TEST ISOCINETICO

Valutazione della forza dei muscoli agonisti e antagonisti del ginocchio o di altre articolazioni, attraverso l’utilizzo di una macchina isocinetica a diverse velocità angolari. Il test e’ utile per indagare su eventuali differenze di forza e resistenza alla forza, fra arto dx e sx o per individuare scompesni nel rapporto di forza fra muscoli agonisti e antagonisti dello stesso arto.

 

  • TEST ISOMETRICO

Valutazione della forza dei muscoli agonisti e antagonisti del ginocchio o di altre articolazioni, attraverso l’utilizzo di un dinamometro contro una resistenza fissa a svariati R.o.m. Articolari. Il test e’ utile per indagare su eventuali differenze di forza fra arto dx e sx o per individuare scompesni nel rapporto di forza fra muscoli agonisti e antagonisti dello stesso arto.Questa valutazione puo essere effettuata anche nelle prime fasi di una riabilitazione post intervento , perche meno invasiva rispetto a un test isocinetico.

 

A CATENA CHIUSA:

 

  • TEST DI FORZA CON PEDANE DINAMOMETRICHE (STEP-UP , 1|2 SQUAT) Valutazione utile ad indagare su eventuali scompensi nell’ appoggio del carico degli arti inferiori. E’ un test che può essere effettuato anche da atleti o pazienti post operati fin dalle prime fasi della riabilitazione.

 

  • TEST DI FORZA ESPLOSIVA CON PEDANE DINAMOMETRICHE (SQUAT-JUMP , CONTRMOVMENT -JUMP) Valutazione della forza esplosiva degli arti inferiori. E’ una tipologia di test che viene proposto ad atleti sani o ad atleti operati nelle ultime fasi della rieducazione.

 

 

 

4) VALUTAZIONE POSTURALE

 

  • VALUTAZIONE OSTEOPATICA

 

  • VALUTAZIONE POSTURALE

valutazione dei compensi posturali sui tre piani dello spazio (frontale anteriore e posteriore, sagittale, orizzontale) in ortostatismo, decuto assiso e decbito supino.
La valutazione permetterà di evidenziare i vettori di forza  predominanti nelle diverse catene muscolari e se la problematica è da attribuirsi ad un disordine mio-fasciale primario o secondario all’interessamento di squilibri provenienti da altre strutture.
Valutazione fondamentale per evitare la degenerazione patologica degli squilibri posturali asintomatici che nell’ambito sportivo  possono essere causa di peggioramento del gesto e rendere difficile la corretta preparazione atletica.

 

  • VALUTAZIONE PODOSCOPICA

L’esame posdoscopico permette di valutare l’impronta plantare grazie alla distribuzione dei carichi sui due piedi, fornendo anche informazioni sull’assetto del retropiede e sull’atteggiamento delle dita.

 

 

5) TEST AEROBICI SU TAPIS ROULANT